8:00 - 19:00

Our Opening Hours Mon. – Fri.

339.712.9430

Call Us For Free Consultation

Facebook

youtube

 

Impianto dentale Pterigoideo

CORSI IMPIANTI ZIGOMATICI

IMPIANTO DENTALE PTERIGOIDEO

L'impianto dentale Pterigoideo - Puoi contattarmi al numero che vedi in sovraimpressione, per eseguire una visita e risolvere definitivamente la tua edentulia, causata dall'atrofia

Evitando innesti d'osso autologo e i grandi rialzi del seno mascellare, con l'impianto dentale Pterigoideo/e e Zigomatici, risolvimo qualsiasi atrofia mascellare e mandibolare senza limiti di osso

[IMPIANTO DENTALE PTERIGOIDEO] – La qualità dell’osso in questa regione è povera e accoppiata con il limite dell’altezza verticale dell’osso relativo al danno causato da periodontite e pneumatizzazzione del seno, crea difficoltà per fornire un significativo numero di impianti di sufficiente lunghezza per fornire per un supporto predicibile nella impianto protesi.

[IMPIANTO DENTALE PTERIGOIDEO] – Il posizionamento degli impianti nella regione della tuberosità e l’innesto nei siti del seno e la disponibilità di largo diametro di impianti hanno migliorato la prognosi di impianti posizionati nella mascella posteriore.

[IMPIANTO DENTALE PTERIGOIDEO]

[IMPIANTO DENTALE PTERIGOIDEO]

[IMPIANTO DENTALE PTERIGOIDEO] – Il posizionamento degli impianti nella regione della tuberosità e l’innesto nei siti del seno e la disponibilità di largo diametro di impianti hanno migliorato la prognosi di impianti posizionati nella mascella posteriore.

[IMPIANTO DENTALE PTERIGOIDEO] – In base all’angolo di posizionamento e lunghezza dell’impianto posteriore, sono possibili 4 POSIZIONI APICALI nell’osso anatomico e possono essere definiti come segue:

IMPIANTO TUBEROSITÀ

Se l’anatomia della tuberosità è favorevole, un lungo impianto puo’ essere posizionato così che esso è confinato in questa struttura. L’osso della tuberosità è tipicamente di povera qualità; percio’ se le dimensioni di questa struttura sono favorevoli, potrebbero essere usati impianti di largo diametro.

Per preparare la cavità, si possono utilizzare OSTEOTOMI e non FRESE poiché otteniamo così un effetto compattazione condensazione dell’ osso interno di questa struttura.

Impianto che ingaggia tutti tre segmenti ossei di questa regione.

Processo Piramidale – Processo Pterigoideo

La dimensione della tuberosità potrebbe non essere sufficiente per posizionare l’impianto. In questo caso l’angolo della parete del seno posteriore è determinato dall’uso dei raggi X. Se non è ad angolo retto e la tuberosità è ampia, un impianto lungo può essere posizionato in questo modo che inizia nella tuberosità e termina apicalmente nel processo pterigoideo dell’osso sfenoidale.

Procedura Chirurgica

La procedura è la stessa degli impianti per tuberosità:

Per preparare la cavità possiamo utilizzare gli osteotomi e non le frese, in questo modo abbiamo un effetto di condensazione compatto dell’osso interno in questa zona.

Tecniche chirurgiche

Viene eseguita un’incisione crestale con un taglio del vestibolo palatale prossimale. Un lembo mucoperiostale viene sollevato (palatale e vestibolare) e di conseguenza viene aperto e scheletrato per eseguire il lavoro. La procedura di fresatura viene eseguita secondo il protocollo di impianto passo passo. Gli RX ausiliari vengono utilizzati per determinare l’esatta angolazione della fresa per evitare la perforazione della parete posteriore del seno. Gli osteotomi possono essere utilizzati per preparare e compattare la cavità chirurgica in alternativa alla perforazione. L’impianto viene avvitato senza l’uso di maschiature.

Tecniche Chirurgiche

Per preparare la cavità, si possono utilizzare OSTEOTOMI e non FRESE poichè otteniamo cosi ‘un effetto compatazione – condensazione dell’osso interno di questa struttura.

Con un taglio vestibolo palatale prossimale. Si solleva un lembo mucoperiostale (palatale e vestibolare) e conseguentemente viene aperto e scheletrato per eseguire il lavoro.
La procedura di fresatura viene eseguita secondo il protocollo di impianto passo passo. Le RX ausiliarie vengono utilizzate per determinare l’esatta angolazione della fresa per evitare la perforazione della parete posteriore del seno. Gli osteotomi possono essere utilizzati per preparare e compattare la cavità chirurgica in alternativa alla perforazione.
L’impianto viene avvitato senza l’uso di maschiature.

Tecniche chirurgiche

La procedura è la stessa degli impianti per tuberosità.
Per preparare la cavità possiamo usare gli osteotomi e non le frese, in questo modo abbiamo un effetto di condensazione compatto dell’osso interno in quest’area.

Viene eseguita un’incisione crestale con un taglio del vestibolo palatale prossimale. Un lembo mucoperiostale viene sollevato (palatale e vestibolare) e di conseguenza viene aperto e scheletrato per eseguire il lavoro. La procedura di fresatura viene eseguita secondo il protocollo di impianto passo passo. Gli RX ausiliari vengono utilizzati per determinare l’esatta angolazione della fresa per evitare la perforazione della parete posteriore del seno. Gli osteotomi possono essere utilizzati per preparare e compattare la cavità chirurgica in alternativa alla perforazione.
L’impianto viene avvitato senza l’uso di maschiature.

Tecniche chirurgiche

La procedura è la stessa degli impianti per tuberosità.
Per preparare la cavità possiamo usare gli osteotomi e non le frese, in questo modo abbiamo un effetto di condensazione compatto dell’osso interno in quest’area.
Tecniche chirurgiche Viene eseguita un’incisione crestale con un taglio del vestibolo palatale prossimale. Un lembo mucoperiostale viene sollevato (palatale e vestibolare) e di conseguenza viene aperto e scheletrato per eseguire il lavoro. La procedura di fresatura viene eseguita secondo il protocollo di impianto passo passo. Gli RX ausiliari vengono utilizzati per determinare l’esatta angolazione della fresa per evitare la perforazione della parete posteriore del seno. Gli osteotomi possono essere utilizzati per preparare e compattare la cavità chirurgica in alternativa alla perforazione. L’impianto viene avvitato senza l’uso di maschiature.

Tecniche chirurgiche
Per posizionare la punta dell’impianto nelle placche pterigoidee, il chirurgo deve contrangolo medialmente di 6-10 gradi nelle direzioni laterale e mediale e di 45 gradi sul piano occlusale. La medianità dell’inclinazione è determinata dalla palpazione chirurgica delle placche pterigoidee mediante uno strumento a periostio che viene fatto scorrere dietro la tuberosità.

Tecniche chirurgiche

Infatti, percuotendo lo strumento sul piatto, si sente un suono pieno determinato dalla fitta corticale tipica di quest’osso, che è diverso dal suono vuoto dell’osso tuberoso tipico D4 di struttura spugnosa.

Tecniche chirurgiche

La parte più spessa dell’osso di supporto è localizzata nell’area centrale del processo pterigoideo tra le due placche. Questo è 3-4 millimetri medialmente al piano alveolare.
Quindi, un impianto deve essere angolato leggermente medialmente per intersecare questa articolazione ossea spessa. Un altro punto da menzionare della placca mediale è il processo amulus, tipicamente palpabile nell’orofaringe. L’impianto è posizionato appena lateralmente a questo punto di riferimento chiave. La preoccupazione per la violazione del sistema vascolare pterigoideo può essere alquanto sopravvalutata in quanto queste strutture si trovano al di sopra del posizionamento apicale pianificato dell’impianto del processo pterigoideo.

Tecniche chirurgiche

La parte più spessa dell’osso di supporto è localizzata nell’area centrale del processo pterigoideo tra le due placche. Questo è 3-4 millimetri medialmente al piano alveolare.
Quindi, un impianto deve essere angolato leggermente medialmente per intersecare questa articolazione ossea spessa. Un altro punto da menzionare della placca mediale è il processo amulus, tipicamente palpabile nell’orofaringe. L’impianto è posizionato appena lateralmente a questo punto di riferimento chiave. La preoccupazione per la violazione del sistema vascolare pterigoideo può essere alquanto sopravvalutata in quanto queste strutture si trovano al di sopra del posizionamento apicale pianificato dell’impianto del processo pterigoideo.

Translate »